• 19/10/2015

“Antonello e la cultura del Rinascimento in Sicilia”: Il 23 e 24 ottobre curiosità e approfondimento

La diffusione della cultura rinascimentale in Sicilia nel contesto della più generale crescita demografica, socioeconomica e della cultura urbana. È questo il tema centrale del convegno di studi “Antonello e la cultura del Rinascimento in Sicilia”, in programma venerdì 23 e sabato 24 ottobre 2015, nell'aula dell'Accademia Peloritana dei Pericolanti dell'Università di Messina, a piazza Pugliatti.

Il convegno si avvale della partecipazione di qualificati relatori e della consulenza di un prestigioso comitato scientifico. A lungo, infatti, la storiografia ha attribuito la formazione della maggiore personalità del rinascimento siciliano – Antonello da Messina – soprattutto alle sue esperienze maturate a Napoli e a Venezia, non sempre valutando adeguatamente la qualità del tessuto sociale e culturale dell’isola, con la relativa circolazione di saperi, idee, manufatti. Solo in tempi relativamente recenti si è giunti ad una più articolata e documentata rappresentazione della Sicilia all’alba dell’età moderna.

Una manifestazione promossa dal Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università di Messina, ALuMnime (Associazione ex-allievi Studiorum Universitas Messanae), Società Messinese di Storia Patria, ERSU Messina (Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario), Associazione Antonello da Messina e gode del patrocinio di SISEM (Società Italiana per la Storia dell’Età Moderna) e dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti.

Attraverso un serrato confronto tra diverse competenze (storici, storici dell’arte, letterati, filologi, storici della scienza e delle istituzioni politiche) il convegno punta a individuare i caratteri e la portata dell’esperienza artistica e culturale siciliana tra XV e XVI secolo identificandone tanto le peculiarità quanto i nessi con la contemporanea vicenda italiana ed europea.

In appendice al convegno, sarà presentato il volume Around Antonello da Messina: Reintegrating Quattrocento Culture, edited by Michael W. Kwakkelstein and Bette Talvacchia, Centro Di- Istituto Olandese di Storia dell’Arte, Firenze 2014, (Monte di Pietà, via XXIV Maggio, Messina).